THE MAN WHO WHISPERS TO STONE

Image

Image

Cosa starà mai facendo quest’uomo con delle pietre in mano  e con lo sguardo che accarezza blocchi in marmo?

Bene, vi svelo che quest’uomo si chiama Vito Maiullari, è un artista Altamurano  che conduce vita bucolica sulla Murgia, che parla alle pietre, e che,udite udite , è in grado di farle parlare col suono che sprigionano al tocco della sua mano.

What is this man doing, with stones in his hands and eyes caressing marble blocks?

Well,let me tell you that he’s Vito Maiullari, an artist living in Altamura that leads a bucolic life on Murgia landscape, that whispers to stones,and, hear carefully,he’s able to make stone speaking with the sound they release at the artist’s touch.

 Image

Le sue opere sono pietre parlanti. In “vuoto di memoria”, un lungo blocco in marmo scavato all’interno, accostandosi alle estremità e parlando, il suono giunge perfettamente limpido :la materia,secondo Vito, conserva il tempo e questa la memoria. Sottraendo una parte di pietra, ne portiamo via anche tempo e memoria: sta a noi colmarle il vuoto con le nostre voci!

His operas can talk. In “empty of memory”,a  long marble stock dug inside,approaching next to the extremities and speaking,the sound cames perfectly on the other side: the material,according to Vito,keeps alive time and memory. Taking away part of it, we also remove time and memory: it must be us to fill in the empty with our voices !Image

La “pecora poltrona” è l’emblema della crisi dell’imbottito che oggi colpisce il triangolo del salotto : Vito ha nobilitato la pecora, l’animale per eccellenza della Murgia, dove il salotto ha sfondato, e dove rischia di perire, e la veste dei colori del mondo, della politica,dei giornali per dare un segnale di ricrescita.

The “sheep chair” is the symbol of sofa business crisis that hits the sofa triangle in South of Italy:  Vito has dignified the sheep, the animal par excellence on Murgia, where sofa companies famed and where they risk to die,and dresses it with the  colors of the world,politic,papers to give a sign of rise.

Image

Il nostro artista è un visionario vero e proprio: gioca con le parole ( l’opera Sasso-Sesso), accosta materiali improbabilmente compatibili, e soprattutto ritiene che il bello si possa percepire anche in ciò che,secondo il sentire comune, può generare ribrezzo. Vito è tutto questo: contraddizione, luci,ombre, e la voglia di “sentire” la pietra. Se sono riuscita a entusiasmarvi,come lui fa con me ogni volta che vado a trovarlo in laboratorio, non potrete non amarlo. E se vi capita di passare da queste parti,andate a trovarlo,lui ne sarebbe lieto: me ne accorgo dalla luce che ha negli occhi quando mi parla delle sue opere. La stessa luce del sole che scintilla sul suo marmo.

Our artist is a visionary:he plays with words (the opera Stone-Sex), combines  materials difficult to match together,and most important,he believes that beauty can be felt even in things that,according to common sense, are awful. This is Vito: contradiction, lights, shadows and the will of “feeling” stone. If I’ve thrilled you, as he does with me every time I visit his laboratory,you’ll love him. And if you’re here in Altamura, come visiting him,he would be happy:I understand  from the lights in his eyes when He talks about his operas. The same sunlight that brights on his murble. 

Annunci

5 pensieri su “THE MAN WHO WHISPERS TO STONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...